11 Dicembre 2017
che c´è di nuovo

Natale 2015: Noi di Fornacette per i produttori agricoli "Fior di Corleone"

23-11-2015 18:21 - News Generiche
Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Buongiorno,

vi scrivo da Corleone, piccolo Comune agricolo Siciliano noto per il luogo di nascita e di vita dei mafiosi più importanti del nostro paese.

Meno conosciute sono le persone oneste che vivono in questa località, tra di loro molti produttori agricoli.

Sono impegnato da ben dieci anni a Corleone per organizzare i campi antimafie Liberarci dalle Spine gestiti dalla Cooperativa Sociale Lavoro e Non Solo.

Ogni anno sono tantissimi i volontari, molti di loro under 18, che vengono a condividere un percorso di antimafia sociale insieme a loro anche tanti ragazzi e ragazze di ieri, i volontari dello Spi Cgil, impegnati nel trasmettere memoria oltre che a fornire un ottimo e qualitativo servizio logistico della mensa.

Le materie prime coltivate sui terreni confiscati alle mafie assegnate alla Cooperativa Lavoro e Non Solo, uva, pomodoro, legumi e grano, vengono conferiti al Consorzio Libera Terra Mediterraneo che provvede alla loro trasformazione e commercializzazione.

Dal novembre 2013 si è costituita a Corleone un associazione produttori denominata Fior di Corleone che aggrega e organizza produttori uniti tra di loro all´insegna dell´onestà.

Loro non lavorano sui terreni confiscati alle mafie ma condividono e praticano una mission e uno statuto che sancisce tre regole comportamentali importanti:

a)non avvelenare i terreni

b)non avere rapporti con i mafiosi

c)pagare regolarmente la mano d´opera.

Ad oggi hanno aderito 26 produttori dei comuni di Corleone, Monreale, Chiusa Sclafani, Prizzi, Giuliana e Bisacquino.

Molti di loro hanno solo materie prime, altri hanno avviato parzialmente un percorso di trasformazione in loco dei prodotti.

Come comprenderete la situazione ambientale è molto ostica a qualsiasi novità.

Normalmente le materie prime vengono vendute a dei grossisti che con i loro camion arrivano nella campagna e con un saccheggio economico pagano in contanti, spesso nero e se ne vanno.

In altri casi ci sono dei grossisti che "ammassano" il prodotto facendo pagare un costo di servizio deposito e una volta venduto prendono una percentuale di mediazione.

In questi mesi di attività abbiamo cercato di far crescere la consapevolezza che necessita raggiungere i consumatori facendo a meno degli intermediari commerciali.

Abbiamo condiviso con la Flai Cgil Sicilia un percorso bellissimo ma difficile da applicare; quello del rispetto dei diritti dei lavoratori coinvolti nelle produzioni e trasformazioni dei prodotti.

In molti casi abbiamo insieme verificato e messo alla luce la trasparenza del valore del lavoro.

Ci siamo riusciti in parte in quanto il fatturato promosso con questa modalità ha ad oggi una rilevanza minima.

Comunque questa è la strada da seguire e tutti gli associati ne sono convinti.

La scelta di dedicare la passata di pomodoro siccagno a Bernardino Verro, organizzatore dei Fasci Siciliani, cooperatore e Sindaco di Corleone, ucciso dai mafiosi il 3 novembre 1915 ci onora ma ci fa anche conoscere che da sempre in questa terra si è lottato per la dignità del lavoro.

Purtroppo si è sempre perso.

Così abbiamo dato vita ad un sito web e-commerce che sta producendo alcuni risultati in particolare come vetrina dei prodotti e presentazione delle Aziende Agricole e Artigiane.

Le materie prime che dispongono i produttori sono: grano, pomodoro, ceci, lenticchie, uva, mandorle, fichi d´india, arance, ciliegie, melanzane, meloni gialli.

Riusciamo ad oggi ad avere prodotti trasformati in loco come: passata di pomodoro siccagno, biscotti, liquori, vino nero d´avola, passito, marmellate di fico d´india, ciliegie e arancia, miele di sulla, pomodori secchi, caponata, patè di olive, olio.

Potete vedere i produttori e i loro alimenti nel sito web e-commerce www.fiordicorleone.it

(non tenete conto di quei prezzi che sono commisurati all´invio di un prodotto singolo e in quel formato).

Penso che per il Natale 2015 si possa consolidare un rapporto promozionale e di vendita che da sempre a visto una stretta collaborazione con lo Spi Cgil toscano.

L´edizione 2015 si caratterizzerà sulla scelta di dedicare per ogni confezione regalo una quota di €0,50 in favore di attrezzatura agricola della Cooperativa sociale Lavoro e Non Solo e della quota di €0,50 in favore del Centro Sociale Anziani per il pagamento dell´affitto dei locali adibiti alla loro aggregazione dopo lo sfratto ricevuto da parte dell´Amministrazione Comunale.

Naturalmente siamo a vostra disposizione per informazioni, approfondimenti e ulteriori notizie.

Un saluto

Maurizio Pascucci
Presidente Associazione Produttori Fior di Corleone
Via del Calvario 20
90034 Corleone

Cell 348 7005531 email fiordicorleone@gmail.com


Fonte: gdg

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]