11 Dicembre 2017
che c´Ŕ di nuovo

REPLICA DELL´AMMINISTRAZIONE COMUNALE IN MERITO ALLE OSSERVAZIONI DELLA LISTA "CALCINAIA BENE COMUNE"

28-02-2014 10:28 - News Generiche
Gentili colleghi/e,
Inviamo la replica dell´Amministrazione Comunale in merito alla polemica sulla possibilitÓ di sforare il patto di stabilitÓ sollevata nel Consiglio Comunale del 25 Febbraio da parte della lista Calcinaia Bene Comune.
Sicuri del vostro interessamento e confidando in una sollecita pubblicazione, inviamo
Cordiali saluti,

Ufficio Stampa
Comune di Calcinaia
Piazza Indipendenza, 7
ufficio.stampa@comune.calcinaia.pi.it

In merito alla polemica sollevata dalla lista Calcinaia Bene Comune arriva la puntuale e piccata replica del Sindaco Lucia Ciampi e dell´amministrazione comunale di Calcinaia: "La solita demagogia da una lista di cittadini che evidentemente maschera la Sinistra Alternativa e cavalca i suoi insuccessi in questa consiliatura.
Si accusa il Sindaco Ciampi di non aver avuto il coraggio di sforare il patto di stabilitÓ "impedendo ai cittadini di godere di risorse pubbliche, nonostante Calcinaia sia un comune virtuoso". Si cavalca la demagogia con proposte evidentemente contradditorie. Non si sarebbe potuto certo essere virtuosi se avessimo sforato il patto di stabilitÓ. Lo siamo perchÚ siamo stati capaci di tenere tutti i conti in regola, rispettando il patto e tutti i vincoli di spesa imposti.
Questo non ha significato davvero "immobilismo", come accusa Sinistra Alternativa-Calcinaia Insieme per il Bene Comune. Basta confrontare il programma di legislatura e la sua effettiva realizzazione, resa possibile proprio grazie allo straordinario impegno dell´Amministrazione e degli Uffici Comunali che hanno lavorato assieme per ottenere finanziamenti per oltre 2.000.000 di euro a cui vanno aggiunti i 1.140.000 euro recuperati nella lotta all´evasione fiscale. Cifre molto importanti per il nostro Comune che ha avuto cosý le risorse necessarie per avviare importanti opere pubbliche ed Ŕ riuscito al contempo a risultare uno dei 143 comuni virtuosi d´Italia, unico nella Provincia di Pisa.
L´ordine del giorno presentato che invitava a violare il patto di stabilitÓ non era in alcun modo accettabile per essere approvato, perchÚ oltre ad essere in aperta violazione di legge, non teneva neppure conto delle pesanti ripercussioni sui cittadini del nostro Comune in caso di sforamento, tra cui:
-Aumento al massimo della tassazione locale a carico dei cittadini (IMU, IRPEF)
-ImpossibilitÓ di assumere mutui per realizzare nuove opere, come ad esempio la scuola
La scelta di avere conti in ordine e la capacitÓ di essere in pari coi pagamenti nonostante le numerose opere avviate hanno pagato e hanno determinato la virtuositÓ dell´Ente con saldo zero (entrate=uscite) e possibilitÓ di scelte su tassazione e nuove opere".


Fonte: gdg

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]