21 Agosto 2017
immagine di testa


che c´ di nuovo

Vecchi leoni ruggiscono ancora...

07-06-2009 - News Generiche
C´eravamo quasi tutti quelli che negli anni ´60 erano alla pista e che hanno avuto la fortuna di sentire con le proprie orecchie il raglio del ciuo di Pietro Dell´Unto diventato ormai un cult nell´immaginario collettivo. C´eravamo quasi tutti alla presentazione del libro di Gino Bruni ora diventato ufficialmente "fornacellese" (a tuti gli affetti) dopo che Francesco Petroni, detto Fiaccino, già grande amico ancor prima che sindaco di Calcinaia, gli ha consegnato ufficialmente la carta di identità del Comune delle Fornacette. E´ stata proprio una bella rimpatriata di amici e di ricordi. Il libro è la storia di 6 amici che del tennis ne hanno fatto una piacevole ragione di vita. Un modo per staccare dallo stress e dal logorio della vita moderna. Un modo per ricaricare le batterie, ricordare che tutto cambia e si evolve ma noi siamo sempre qui a tirare racchettate a destra e a sinistra. A volte anche al centro...le più "di fori". A Fornacette non è cambiato niente. Tutto come allora. A parte Via Fonda (con nuovi terrazzini vista Mini Garden), il nostro primo campo di gioco dopo quelli delle Signorine Orsini Baroni ricavati sulla Tosco Romagnola davanti al Cottolengo. Godetevi nella fotogallery gli scatti di Marco Bruni per lo studio del manifesto. Un vero capolavoro pari a un lob vincente di Roger Federer fresco vincitore del Roland Garros 2009. Complimenti a tutti e...ci si vede Giovedì. Forse prima.

mauro pardini


Fonte: gdg

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]